Italiano English Franšais Entra in Ambrogioitalia

Catambra - La pianta antizanzara per eccellenza

Rassegna stampa

Così la «Catambra» mette in castigo le zanzare

Giornale di Brescia - martedì 12 settembre 2006

Dalle serre tra Leno e Manerbio alla fiera di Padova la nuova invenzione del floricoltore Giovanni Ambrogio

MANERBIO - Ora è protetta dal marchio commerciale e da un brevetto europeo. Ora è richiesta da un sindaco del Cremonese, a confine con il Bresciano, per gestire, nell'autunno che ritarda - evviva! - un parco per bambini senza zanzare. Il consigliere regionale, Marco Quadrini e sua moglie, alcuni giorni fa, sono arrivati alle sue serre, appena fuori dal casello autostradale di Manerbio, sulla strada bassa verso Leno, hanno provato le piante cannoni contro le zanzare, prenotando una paio di batterie.

Lì, tra Manerbio e Leno, ci sono decine di piò coltivati a piante speciali. Sono le serre di Giovanni Ambrogio, floricoltore e ricercatore famoso in tutto il mondo. Tutto incominciò, in sede mediatica, quando la sua ricerca finì sulla stampa nazionale a proposito della creazione di prodotti verificati sul piano scientifico, testati e ritestati, in vendita in molte farmacie italiane. D'antologia la pagina intera che Stefano Lorenzetto gli dedicò, spiegando che la sua gastrite era stata debellata del Gin Pent di Ambrogio su cui lo "stomaco congressuale" di D'Alema, raccontò il giornalista ad Ambrogio, pose una bella attenzione.

Ora, dopo una lenta e attenta produzione, dopo una sperimentazione, durata tutta la primavera e l'estate, nel corpo delle sue serre in ordine come sale chirurgiche, Ambrogio ha provato la pianta antizanzare, la pianta che le respinge come i fantasmi respingono chi ha paura dei fantasmi.

Da giovedì, e per tutto il fine settimana, alla fiera di Padova, Flormart, verrà lanciata ufficialmente la pianta Catambra di Giovanni Ambrogio, il killer più professionale contro le zanzare e le zanzare tigre, autentica assicurazione per una buona ombra nei giadini pubblici e privati, all'intemo delle case.

Lui è molto più di un floricoltore. La sua fama, dicevamo, viene dalla passione per le piante, dalla elaborazione di prodotti terapeutici ricavati da piante esotiche, ricreati da incroci tenuti coperti dalla ricerca. La Catambra, per esempio, la Catambra di Ambrogio è caratterizza ta dal contenuto di catalpolo quattro volte superiore al normale, formando un effetto repellente sulle zanzare e sulle zanzare tigre, insetti dotati di mitragliatrici che sparano punture e provocano gonfiori e allergie sulla pelle delle persone.

«Il miglior marketing per me - spiega Giovanni Ambrogio - è la sperimentazione e la visita alle nostre serre. Poche parole e molti fatti. Così è stato per il Gin Pent e il Gin Peng, con il ricavo di prodotti importanti per la salute. Così è per la Catambra, repellente delle zanzare. Dal 14 al 16 settembre, alla fiera di Padova sarà festeggiata la nostra ricerca. Per chi vuole venire, mettiamo a disposizione 400 biglietti. Passate al vivaio a prenderli e apriremo le nostre serre alla visita. Il telefono è 030 906285, fax 030 9048987». Intanto, si sta preparando un progetto formativo per riuscire a congiungere l'interesse delle scuole al mondo delle piante. (t. z.)

« Leggi tutti gli articoli