Italiano English Franšais Entra in Ambrogioitalia

Catambra - La pianta antizanzara per eccellenza

Rassegna stampa

Ecco la pianta anti-zanzara

La Provincia - Quotidiano di Cremona - domenica 9 luglio 2006

Per i giardini e le case ha un effetto repellente. La scoperta del vivaista Giovanni Ambrogio fatta in una zona lungo il Po.

Anni fa durante una gita lungo il Po, a Giovanni Ambrogio, intraprendente e fantasioso vivaista di Leno, nel Bresciano, venne l'idea di una pianta che respingesse le zanzare. Una piccola zona prospiciente il fiume, nel Cremonese, non era infatti infestata dal fastidioso insetto. Ambrogio studiò la vegetazione del posto ed elaborò il progetto di una pianta anti-zanzara che è concretizzato in un albero da giardino e in una versione da appartamento, in attesa di brevetto. E' questione di giorni, assicura l'inventore.

Chi ha sperimentato la pianta selezionata da Ambrogio giura che è infallibile. Basta zampironi, strisce Vape, fornelli, spray e ogni genere di insetticida, più o meno tossico. Se le promesse saranno mantenute, le zanzare verranno tenute a distanza in modo naturale con piante che abbelliscono giardini, balconi e terrazze. «Provare per credere» assicura il vivaista che in attesa del timbro dell'Ufficio brevetti tiene segreto il nome.

Intanto Giovanni Ambrogio, ora affiancato dal figlio Marino, dopo una vita dedicata alle piante e alla selezione delle erbe officinali, ha attrezzato un sito web per illustrare i prodigi della sua invenzione.

La pianta anti-zanzara è efficace anche contro la temibile variante tigre.

«L'aggressività e la pericolosità della zanzara tigre non deve essere sottovalutata - commenta -. Oltre che molesti, questi insetti sono vettori di malattie, in taluni casi letali, tipo la smaniosi dei cani, come ben sanno i cacciatori che praticano le zone umide. Rimboscando valli e giardini con queste piante magiche, adatte a tutti i climi, a costo zero ci difenderemo anno dopo anno da noie e insidie».

Queste piante contengono un principio naturale che agisce come repellente contro le zanzare. La grande superficie fogliare esplica un effetto di repulsione contro gli insetti che preferiscono allontanarsi da un ambiente a loro sgradevole. Perdono completamente le foglie in inverno, mentre in estate con la loro folta chioma offrono riparo dal sole e una barriera invisibile all'invasione delle zanzare. Non richiedono particolari cure: sono resistenti alle variazioni climadche e si adattano perfettamente alla pianura padana.

La particolare varietà selezionata dall'Ambrogio Vivai contiene una quantità quadrupla di repellente. Ovviamente, maggiore è la densità di queste piante, più potente sarà l'effetto repulsivo sugli insetti. La sperimentazione, durata anni, e stata svolta al Centro sanremese e presso gli stessi laboratori di Leno dove le piante anti-zanzara crescono rigogliose.

Lui, Giovanni Ambrogio, che ha speso una vita per il mondo vegetale, mettendo a punto erbe curative, non se ne distacca mai. Da quando i suoi vivai si sono arricchiti di questa nuova essenza, assicura, le zanzare non si sono più viste.

Vittoriano Zanolli

« Leggi tutti gli articoli